🏷️ NUOVI PRODOTTI: OLIO DI SALMONE ed OLIO DI SEMI DI LINO. PROVALI SUBITO →

Quello che (non) devo usare per una casa pet-friendly

Yes or not?

Avere un animale domestico vuol dire avere un compagno di vita che richiede attenzioni e cure.  Spesso però non si pensa che quando di parla di “cure” non si parla solo di quello che riguarda direttamente il nostro pet. Il discorso è ben più ampio. Non dobbiamo prestare attenzione solo alla sua alimentazione, ai prodotti per l’igiene o a offrirgli i giusti spazi e la corretta dose di attività fisica. E’ anche necessario allargare le nostre cure anche a oggetti e ambienti a contatto con lui.

Spieghiamoci meglio

 

Sicuramente tutti i proprietari di animali domestici, siano essi cani, gatti o altri piccoli animali da compagnia, si saranno scontrati almeno una volta con il problema “pulizia”. Pavimenti da igienizzare, ciotole, cucce e tiragraffi che hanno “quella macchia che proprio non vuol venire via!”. E, come spesso accade, cattivi odori. La maggior parte delle volte si sceglie un detersivo generico per risolvere queste situazioni. Niente di più sbagliato!

È bene sapere che non tutti i detergenti sono pet-friendly, in quanto presentano nella composizione degli elementi (agenti chimici) che possono danneggiare la cute. Oppure infastidire i nostri compagni di vita. con la loro profumazione. Inoltre, in questo periodo è una questione largamente discussa, è essenziale garantire a noi e a loro un ambiente privo di batteri e germi. Per questo sono necessari prodotti pensati ad hoc per rispondere a queste esigenze. Ma attenzione a scegliere quelli giusti.

I veri “Not” per i nostri pet…

Ammoniaca

Un agente chimico che troviamo nella composizione dei detergenti più aggressivi, è dannosa tanto per noi quanto per i nostri pet. Non si dovrebbe mai utilizzare questa sostanza per pulire pavimenti o gli effetti personali dei nostri animali. Soprattutto in loro presenza, in quanto le esalazioni che rilascia sono tossiche e rischiano di provocare irritazioni alle mucose degli occhi, del naso e della bocca, e più in generale alle vie aeree. 

Inoltre, nel caso dei gatti, può provocare qualche piccolo incidente di “marcatura”. Il suo odore ricorda quello dell’urina e questo porterà il vostro micio a creare nuove marcature (dove non dovrebbero essere fatte) per coprire quelle dell’ammoniaca.

Candeggina e Cloro

La candeggina, e più in generale il cloro, sono sostanze molto utilizzate in prodotti volti a garantire superfici igienizzate e debellare i batteri, anche dai tessuti. Quello a cui spesso non si pensa è che, come con l’ammoniaca, l’inalazione dei loro vapori può irritare le vie respiratorie. Senza contare che l’odore acre che emana è sgradevole sia per pet che per umani. Inoltre, la loro cute è particolarmente delicata e il contatto con superfici che sono state lavate con candeggina o cloro può essere causa di rossori e bruciori, dato che è una sostanza irritante!

Profumazioni intense 

L’avrete sicuramente sentito, gli animali hanno un olfatto particolarmente sviluppato quindi non c’è da stupirsi se “quel buon profumo di…” che noi percepiamo come delicato, loro proprio non lo sopportano. Come dargli torto, proviamo a metterci nei loro panni: avete presente quel vostro profumatore per ambienti che vi tira su il morale con quell’essenza alla vaniglia? Bene, quell’odore, per noi gradevole, viene percepito circa 40 volte più forte. Un po’ eccessivo, vero? 

Per questo è importante utilizzare dei prodotti che abbiano profumazioni molto delicate e soprattutto naturali. Gli odori “chimici” non sono benaccetti dai nostri dai nostri pet.

Pesticidi

In qualsiasi stagione, gli insetti sono particolarmente fastidiosi e richiedono il pungo di ferro: parassiti, zanzare, e altri piccoli insetti sono spesso nocivi per i nostri pet! Ma siamo sicuri di agire nel modo più giusto? I pesticidi, soprattutto quelli in polvere, rischiano di essere più pericolosi per i nostri pet degli insetti stessi!

Secondo un’analisi svolta in un Centro Antiveleni italiano nel 2016, i pesticidi sono stati causa di intossicazione circa nel 29% casi che hanno accolto. Sono composti da sostanze altamente nocive che possono causare gravi danni ai nostri pet. Meglio prediligere sostanze insettifughe naturali come possono essere alcuni oli essenziali. 

Come dicevamo, igienizzare una casa che ospita animali domestici non è semplice, ma ci sono alcuni accorgimenti che possiamo mettere in pratica per assicurarci un ambiente ottimale per la nostra salute quella dei nostri animali domestici. In particolare, è importate riconoscere quegli ingredienti che sono dannosi per cani, gatti e tutti gli altri piccoli compagni di vita.

Quindi cosa possiamo usare per detergere in profondità e garantire un ambiente a prova di batteri? Quali prodotti è bene scegliere per non incappare in spiacevoli imprevisti con i nostri pet? 

…e gli “Yes” per ogni evenienza

Al posto di detersivi generici è bene utilizzare prodotti dedicati alla cura delle case che ospitano animali domestici. Questi detergenti sono studiati appositamente per garantire un’efficace igienizzazione e una perfetta azione antimacchia. Sono prodotti completamente naturali e formulati con ingredienti di origine vegetale, che rispettano la cute e l’olfatto dei nostri pet. 

I pavimenti

Igienizzare i pavimenti in questo periodo è molto importante: il nostro pet, rientrando in casa, può portare germi e batteri, oltre che creare qualche macchia indesiderata sul pavimento. Per quanto vada debellato tutto quello che può essere pericoloso per la salute, è necessario utilizzare un prodotto che “vada d’accordo” con i nostri pet. Immaginate di pulire una superficie, con la quale state a stretto contatto, con un liquido che è aggressivo verso la vostra pelle: decisamente fastidioso. 

Vi  consigliamo quindi di utilizzare un detersivo studiato appositamente per la pulizia dei pavimenti e le altre superfici a contatto con le zampe dei nostri pet. Meglio ancora se a base di tensioattivi completamente green e, perché no, con una piccola percentuale di Olio di Neem: è un ottimo battericida! Attenzione a scegliere profumazioni delicate: abbiamo già detto che quelle troppo intense risultano parecchio sgradevoli!

Cucce e accessori

Forse sono gli elementi più ostici da pulire, ma capita che durante un giretto fuori casa, magari tra una pozzanghera e l’altra, il collare, la pettorina o il guinzaglio si macchino. In questi casi è sempre bene non utilizzare uno sgrassatore generico o, peggio ancora, un detersivo particolarmente aggressivo poiché, anche se il risultato vi sembrerà ottimale, il vostro pet ne risentirà. 

Tenete presente che quelli elencati sopra, insieme a cucce, copertine, tiragraffi e ogni altro tipo di accessorio soprattutto in tessuto, sono quelli maggiormente a contatto con le zone più sensibili e delicate, come il collo e il ventre. Per questo è necessario un detergente delicato che assicuri l’eliminazione delle macchie di sostanze organiche e abbia un’azione battericida. Allo stesso tempo però deve rispettare il materiale dell’accessorio e, soprattutto, la cute del nostro pet. Anche in questo caso la profumazione deve essere tenue, in modo da lasciare un fresco odore di pulito che non infastidisca il nostro amico a quattro zampe. 

Cucce e accessori

Ciotole

Nella pulizia quotidiana rientrano anche tutti gli elementi che riguardano i pasti dei nostri animali da compagnia. È una prassi importante e delicata, poiché la corretta igienizzazione di ciotole e eventuali alzatine per la loro sospensione aiuta di molto la salute del nostro pet. Qui, infatti, si annidano germi e batteri che possono procurare dinamiche spiacevoli, dato che entrano a contatto con le mucose della bocca dove possono proliferare.

La corretta pulizia


Per mantenere la corretta pulizia ci si scontra con i residui di cibo e il possibile cattivo odore che emanano, ma per eliminarli spesso si utilizza un detersivo generico dedicato alla pulizia delle stoviglie di noi umani. Sicuramente, hanno un forte potere sgrassante ed elimina-odori, addirittura un po’ troppo! Eh, sì, perché per togliere le tracce di cibo nei prodotti generici vengono utilizzate fragranze di cui, anche dopo un accurato risciacquo, è possibile sentirne ancora le tracce. Dato l’olfatto sviluppato degli animali, questi aromi non solo li infastidiscono, ma vanno anche ad intaccare quello che è il profumo del cibo!

È necessario utilizzare un prodotto per lavare le ciotole dei nostri animali da compagnia che contenga nella sua formulazione non agenti chimici, ma delle sostanze come la coco betaina: è un detergente naturale derivante dalle barbabietole da zucchero che ha proprietà pulenti e disinfettanti. In più i prodotti dedicati a questi elementi lasciano all’olfatto una piacevole sensazione di pulito e freschezza che soddisferà anche i pet!

Ciotole

Ambiente e profumatori

A tutti piace vivere in un ambiente profumato, ma se si condivide la casa con un animale domestico è giusto sapere che, come vi abbiamo già fatto notare, non è indicato utilizzare profumazioni aggressive. In realtà, in questi casi, sarebbe meglio prediligere, più che un comune profuma-ambienti, un prodotto che vada ad agire direttamente sugli odori che vogliamo eliminare.

Se vogliamo combatterli in modo efficace, quindi, è indicato utilizzare uno spray la cui formulazione sia ideata per sconfiggere gli odori che si possono  formare proprio avendo in casa un pet. Vi consigliamo di scegliere un prodotto che sia a base di ingredienti completamente naturali e che contengano profumi ipoallergenici e delicati, così che sia voi che i vostri pet possiate apprezzarne la fragranza. In questo modo potrete rinfrescare casa, lettiere e trasportini.

Olio di Neem

Contro gli insetti

Dicevamo che utilizzare dei prodotti chimici contro insetti e parassiti è rischioso per la salute dei nostri animali da compagnia: gli ingredienti sono nocivi se ingeriti o inalati e l’odore che emanano non è sicuramente tra i meglio tollerati dai nostri pet. Possiamo porre rimedio alla necessità di allontanare questi fastidiosi animaletti con dei rimedi completamente naturali, utilizzando degli oli essenziali come l’Olio di Neem, quello di Salvia o di Lavanda: hanno un’azione insettifuga che allontana gli insetti nocivi, senza disturbare api o coccinelle. 

Sapevate dell’esistenza di questi prodotti pet-friendly? Li utilizzate quotidianamente?  Raccontatecelo nei commenti ↓

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Lacrime di ruggine: quello che serve per combatterle

Lacrime di ruggine: quello che serve per combatterle

Molto spesso ci capita di vedere dei pet con una forte lacrimazione, a volte tanto scura e continua da lasciare…

Leggi Tutto →
Quello che (non) devo usare per una casa pet-friendly

Quello che (non) devo usare per una casa pet-friendly

Avere un animale domestico vuol dire avere un compagno di vita che richiede attenzioni e cure. Spesso però…

Leggi Tutto →
Oli Essenziali nel mondo Pet

Oli Essenziali nel mondo Pet

Gli Oli Essenziali sono sostanze molto pregiate estratte dalle piante aromatiche attraverso un’arte conosciuta…

Leggi Tutto →
Il tuo pet quanto tempo dedica alla sua BAUty routine? 

Il tuo pet quanto tempo dedica alla sua BAUty routine? 

La pulizia del nostro pet è un aspetto molto importante non solo per una questione puramente estetica, ma soprattutto…

Leggi Tutto →