Masticare è improntate: come iniziare?

Masticazione: cruccio di molti pet-owners

La masticazione è il cruccio di molti pet-owners. Quante volte avete detto o sentito dire: “Il mio Fido non mastica, ingurgita!”. È una situazione comune, ma non per questo deve essere normalità. Ecco perché oggi vogliamo parlare di questo importantissimo tema, analizzandolo a fondo e dandovi alcuni consigli.

L’atto masticatorio è essenziale per la salute del pet

Ragionando sulla natura dei cani, la masticazione è un comportamento innato che i nostri amici a quattro zampe sarebbero per natura portati a mettere in atto. In effetti nell’immaginario comune il cane che rosicchia un osso è un classico. Questo non è un caso. La masticazione è così radicata perché è un atto fondamentale. Le motivazioni sono varie, ma tutte essenziali per il benessere del pet.

Igiene orale

I cani devono “lavarsi i denti”? Sì, è una questione importantissima e spesso sottovalutata se non direttamente snaturata. Qualsiasi sia il tipo di dieta, è del tutto normale che mangiando rimangano dei residui nella bocca dei vostri pet. Questi, se non rimossi accuratamente, possono causare sensibilità importanti. La formazione di placca e tartaro non deve essere sottovalutata. Nella maggior parte dei casi, infatti, comporta l’insorgenza di patologie come la paradentite. Inoltre, l’accumularsi di batteri nocivi a causa della scarsa igiene orale influisce sull’intero organismo.

Se volete saperne di più su questo argomento, vi consigliamo di leggere l’articolo dove abbiamo trattato a fondo l’argomento. È essenziale evitare il creasi di sensibilità, ma rispettando la loro indole. Come? Con la masticazione! Proporre elementi ad hoc da rosicchiare dopo i pasti è l’approccio ottimale per mantenere la salute della bocca. La loro delicata azione abrasiva, infatti, agirà come uno spazzolino da denti naturale, rimuovendo la placca e combattendo l’alito cattivo.

Masticare fa bene alla mente
Masticare fa bene alla mente

Masticare è anche una risposta a situazioni emotive e psicologiche. Spesso infatti possiamo notare che Fido ricerchi elementi da rosicchiare come riposta a momenti stressanti, di noia o particolarmente emozionali. La masticazione, in questi casi, è il modo perfetto per incanalare emozioni. Sapevate infatti che ha un’azione benefica anche sulla mente? Permette il rilascio di endorfrine e serotonina, regolando i livelli di cortisolo (l’ormone dello stress) e favorendo il buonumore!

Un altro aspetto della masticazione è quello di riportare il pet ad uno stato di calma. Ecco perché è importante proporre ai nostri amici a quattro zampe un elemento sicuro e adatto a lui da sgranocchiare subito dopo momenti mentalmente intensi. Per esempio, tornati da attività come le prime toelettature, passeggiate in luoghi affollati o molto stimolanti o ancora sessioni di gioco molto energiche, l’atto masticatorio è il modo migliore per riportare la calma.

Questo fattore è improntate per cani di tutte le taglie ed età, in particolare per i cuccioli. Infatti, non avendo imparato ancora a conoscere il mondo nel modo corretto e ad approcciarsi alle proprie emozioni con consapevolezza, possono aver bisogno di uno sfogo.

Sviluppo corretto dei muscoli facciali e consapevolezza delle doti

Il morso dei cani, ovviamente rapportato alla taglia del pet, è per natura potente e parte fondamentale della sua vita. Questo è grazie ai muscoli facciali propri della loro anatomia. Ora, il concetto è questo: i muscoli, per potersi sviluppare correttamente, vanno allenati. Quindi, come per i muscoli del resto del corpo fate fare attività e giochi ai vostri pet, per i muscoli facciali serve la masticazione.

Ecco che un prodotto da sgranocchiare, utile per l’igiene orale e la masticazione, diventa anche una palestra dedicata al muso dei vostri a quattro zampe. Questo “esercizio” non terminerà i suoi benefici qui. Infatti aiuterà anche a definire come approcciarsi alle cose, quali sono gli elementi che puó e non puó masticare ed infine il corretto modo di masticare e di gestione delle risorse.

Digestione e sazietà

Per una corretta digestione, è importante che il pasto venga correttamente masticato. In questo modo, il cibo viene scomposto e i nutrienti vengono assorbiti in modo più completo. Quando non si mastica nel modo giusto, o direttamente si salta la masticazione di un alimento, i succhi gastrici fanno più fatica a scomporre il cibo compromettendo il lavoro di stomaco e intestino.

Una volta che avrà imparato gradualmente a masticare prodotti appositi che lo spingano a questa azione, applicherà il comportamento anche alla dieta quotidiana, portando benefici sull’intero organismo. Ricordiamo che una digestione non ottimale comporta molte disfunzioni. Per esempio, un tempismo più lungo della digestione aumenta il rischio della torsione gastrica.

Masticare vuole anche dire mangiare più lentamente. La voracità può comportare anche un accumulo di gas nello stomaco. Questo causa flatulenza, con conseguenti coliche e distensioni addominali. Infine, un aspetto molto importante è quello della sazietà. Mangiare lentamente e masticando comporta un senso di appagamento e pienezza che eviterà al vostro pet di sentirsi continuamente affamato.

Mastica Box

Snack e Masticativi per imparare a masticare

Ora abbiamo un quadro completo dell’importanza della masticazione. L’ultima domanda a cui rispondere è: come insegno al pet a masticare correttamente? Snack intelligenti e masticativi, tutti 100% naturali, sapientemente proposti sono ciò che fa al caso vostro.

Si tratta di alimenti che, grazie alle loro particolari forme e consistenze stimolano e obbligano il pet a masticarli per consumarli. Sono adatti a tutti i palati, grazie ai loro molteplici aromi e profumi caratteristici. Inoltre, essendo ricercati appositamente per renderli ottimali nella dieta del pet, contribuiranno all’apporto di numerosi nutrienti, importantissimi per i nostri amici a quattro zampe.

Quali Snack e Masticativi proporre?

Abbiamo detto che sono elementi utili, ma dobbiamo sapere quali proporre e come farlo. Se i vostri pet non sono abituati a masticare, quando andiamo a scegliere uno snack o un masticativo dobbiamo porre attenzione alla sua durezza. A nessuno piacciono le sfide troppo difficili, soprattutto all’inizio. Offrire al vostro Fido un alimento che, per quanto appetibile sia, non lo porta alla soddisfazione di utilizzarlo e terminarlo non farà altro che annoiarlo o causare frustrazione.

Bisogna andare per gradi, alzando l’asticella di volta in volta. È a tutti gli effetti un allenamento. Si migliora piano piano, aumentando la consapevolezza e la soddisfazione del pet. Altro fattore fondamentale: il palato vuole la sua parte! Scegliete qualcosa che appaghi i gusti del vostro pet, soprattutto all’inizio. Selezionate prima un elemento che sapete incontri i gusti di Fido. Poi potrete esplorare aromi nuovi e ampliare le sue esperienze.

Mastica Box di Area-Dog

Per guidarvi al meglio verso una corretta masticazione, abbiamo pensato a racchiudere gli snack e i masticativi più apprezzati nella MasticaBox di Area-Dog. È perfetta sia per principianti che per esperti, grazie alla varietà di elementi che troverete al loro interno. Vi spieghiamo cosa racchiude, indicandovi anche la durezza di ogni elemento e che ordine seguire.

  • Aringhe Essiccate – Indice di durezza: 0,5 su 5. Dall’aroma incisivo e dalla minima durezza, sono ottime per partire con la masticazione. Arricchiscono la dieta del pet con acidi grassi Omega-3, supportando salute di manto, cute e articolazioni.
  • Cubetti di Polmone Bovino – Indice di durezza: 0,5 su 5. È uno strumento prezioso per rafforzare l’apprendimento positivo. Caratterizzati da una consistenza spugnosa, sono leggeri ed ipocalorici ma rendono l’esperienza della masticazione piacevole, agevole ed appagante.
  • Barrette di Carne essiccata e Salsicciotti Monoproteici – Indice di durezza: 0,5 su 5. Sono le merende tascabili più golose. Perfetti per essere portati nelle gite fuori casa e per le sessioni di addestramento. Facilmente porzionabili e apprezzati per la loro consistenza.
  • Fegato di Bovino – Indice di durezza: 1 su 5. La sua forma e consistenza ne rendono il consumo più dinamico. Ottimo per apporto di vitamine e minerali extra. Saprà soddisfare il palato dei vostri amici a quattro zampe grazie al suo aroma “cioccolatoso”. Attenzione però a non esagerare con le dosi: è un alimento molto concentrato.
  • Cuore di Bovino – Indice di durezza: 1 su 5. Di forma particolare, è un perfetto allenamento per la masticazione. L’alto valore proteico lo rende ideale per supportare energia e sviluppo muscolare del pet senza eccedere con le calorie.
  • Trippa Verde Essiccata – Indice di durezza: 1 su 5. Rimane su un livello di difficoltà bassa. Oltre alla masticazione, promuove il benessere intestinale. È una fonte naturale di probiotici ed enzimi digestivi. Contribuisce a preservare l’equilibro della flora batterica intestinale favorendo la salute complessiva del pet.
  • Orecchio di Coniglio con Pelo – Indice di durezza: 1 su 5. Trattandosi di una fonte proteica ipoallergenica, è uno snack ideale per tutti i cani, anche quelli più sensibili. Il pelo rende le orecchie una perfetta fonte di fibre insolubili, essenziali per mantenere un sistema digestivo sano.
  • Orecchio di Bovino – Indice di durezza: 1,5 su 5. È lo snack ideale per alzare il livello. La cartilagine, presente al 100%, è una componente chiave per il supporto delle articolazioni e delle ossa. Inoltre, l’aroma caratteristico lo rende un elemento irresistibile. Importante fonte di glucosamina.
  • Trachea di Bovino – Indice di durezza: 1,5 su 5. Aroma, consistenza e durezza creano una combo perfetta per la masticazione. Fonte di condroitina, aiuta la rigenerazione delle cartilagini fino al 70%. Risulta ottimale per il corretto mantenimento della salute articolare.
  • Cotenna Suina – Indice di durezza: 2 su 5. La consistenza inizialmente gommosa, che tende man mano ad ammorbidirsi, offre un’esperienza sensoriale unica. È fonte di collagene, essenziale per rinforzare ossa, articolazioni e cute. Iniziamo ad essere dei buoni masticatori!
  • Nervo Bovino – Indice di durezza: 2 su 5. Continuano le prime sfide con un masticativo ipocalorico ricco di proteine dall’alto valore biologico.

Come vedete, questa Box racchiude una vera e propria palestra per la masticazione. Una volta diventati esperti con questi snack e masticativi monouso potrete valutare durezze più importanti!

Come proporre Snack e Masticativi?

Una volta selezionato l’elemento perfetto da masticare, come dobbiamo offrirlo? Molti pensano che un approccio giocoso sia la chiave giusta. Purtroppo non è così. Se proponiamo qualcosa come gioco, questa verrà vista appunto come un gioco! Ma non è questo il senso di snack e masticativi.

Altri, invece, ritengono che la prima impressione sia quella definitiva. Anche qui è scorretto. Come succede anche a noi umani, esperienze nuove possono richiedere tempo per essere affrontate ed inquadrate! Date a Fido la possibilità di studiare e conoscere ciò che gli offrite, secondo i suoi personalissimi tempi e sostenetelo nella scoperta. Va detto poi che l’approccio positivo deve partire soprattutto da noi umani. I cani sono tra gli esseri più empatici: se partiamo demoralizzati e negativi, anche loro si sentiranno così. Il risultato? Diffidenza e scarso interesse.

Stimolate Fido, catturate la sua attenzione facendo capire che ciò che gli state offrendo è buono e improntante. Si fiderà di voi e del vostro giudizio, portandolo al corretto approccio. Ecco un esempio di come proporre correttamente uno snack o masticativo nuovo.

Infine, ma non per importanza: create una routine. Almeno all’inizio, non proponete i masticativi senza uno scopo preciso. Non devono essere sempre a disposizione, ma devono essere un momento speciale. Per esempio, per favorire la corretta igiene orale proponeteli 15/20 minuti dopo i pasti. Oppure, quando tornate da un’esperienza carica di emozioni, proponente snack o masticativi dando un inizio e una fine al momento di relax. Piano piano il pet inizierà a vivere questa esperienza come “limitata” e utile per il loro benessere. Questo li porterà a ricercare il masticativo al momento del bisogno.

L’impegno è prima di tutto del pet-owner

Quando scegliamo di condividere la nostra vita con un cane dobbiamo essere consapevoli delle nostre responsabilità. Dobbiamo conoscere e rispettare i suoi bisogni, fornendogli tutti i mezzi affinché viva felice secondo le sue esigenze specifiche. Non diamoci per vinti e non diamo per scontato che se Fido non fa qualcosa è perché “è fatto così”. La maggior parte delle volte è il nostro approccio a fare la differenza.

È un nostro dovere e impegno informarci e utilizzare i giusti strumenti per affrontare e migliorare la quotidianità dei nostri pet. In molti casi le situazioni sono migliorabili, e sviluppare l’atto masticatorio è uno di questi. Niente più scuse dunque: affrontiamo la masticazione con i nostri amici a quattro zampe! I vostri cani masticano? Avete difficoltà a far sgranocchiare i giusti elementi ai vostri pet? Raccontateci le vostre esperienze nei commenti e, se ne avete bisogno, chiedete il supporto dei nostri consulenti esperti in masticazione.

Lascia un commento

Carrello